Siracusa, i consiglieri provinciali si regalano l’iPad

SIRACUSA – In barba alla crisi e ai tagli voluti dal governo per i consiglieri provinciali di Siracusa piovono regali hi-tech. La decisione è stata presa dal settore «Affari generali» che prevede lo stanziamento di circa 13 mila e 400 euro per l’acquisto di tablet. Secondo la convenzione «Consip mobile 4», stipulata fra l’Ente e il gestore Telecom, ai consiglieri verrà concesso un pacchetto per navigare in internet a 20 giga al mese. Nell’offerta viene inoltre spiegato che si potrà usufruire dei piani tariffari di 8 euro e 47 centesimi al mese e dell’acquisto di uno dei 3 modelli di iPad2 da pagare in 24 rate da 27 euro e 50 centesimi, 24 euro e 25 centesimi oppure 20 euro e 75 centesimi, a secondo dell’apparecchio scelto. La Provincia di Siracusa ha deciso di optare per il modello iPad2 Apple da 16 giga, il cui costo ammonta a 602 euro, per un totale complessivo di 11 mila 450 euro, a cui vanno aggiunti gli oltre mille e 900 euro per il traffico dati. La ragione della richiesta avanzata dai consiglieri all’amministrazione è stata promossa nell’ottica del risparmio, in modo da ridurre l’utilizzo di carta e di corrispondenza, ma anche il tempo e l’efficienza di comunicazioni con lo stesso l’ente.

ATTACCHI SUL WEB – Ma sul web si scatena l’ira della cittadinanza aretusa che non ha digerito il generoso regalo. Oltre ai tanti “vergogna”, “infami” e “ammuccamu” piovuti su facebook, molti utenti hanno ironizzato sull’utilizzo dell’iPad tra i consiglieri. «E le cover? – scrive qualcuno – le cover con il simbolo del partito sono necessarie, fa chic! Occorre una nuova delibera»; «Con 18.000 euro potevano aiutare molte famiglie siracusane», infine non mancano i sospetti «Per me è una truffa ai danni della collettività». Un cittadino ha persino realizzato una lettera aperta al Presidente delle Provincia Nicola Bono, scrivendo di essere «pari-merito produttivi di quanti svolgono il ruolo di consigliere» e «contribuenti attivi» delle casse dell’ente e per questo desidera beneficiare dello stesso tablet. Infine alcuni hanno promosso un sit-in di protesta davanti al sede della Provincia per il 31 dicembre.

Leggi il documento della Provincia di Siracusa

(articolo pubblicato su Il Corriere del Mezzogiorno.it, 29 dicembre 2011)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...