Siracusa, passo indietro dei Consiglieri sull’iPad

L'iPad dei consiglieriSIRACUSA – Ha destato scalpore la proposta dei 19 consiglieri della Provincia di Siracusa che per fronteggiare lo «sperpero di carta» e ridurre «i tempi di corrispondenza» con l’ente, chiedeva l’acquisto di 20 iPad2 da 16 GB per un costo pari ai 13 mila euro. La notizia, in breve tempo, ha fatto il giro del web scatenando l’indignazione dei tantissimi lettori contrari al generoso regalo di fine anno, tanto da provocare una nuova nota della Presidenza del Consiglio Provinciale che, con una determina, revocava l’acquisto dei tablet. Dal comunicato si apprende che «vari consiglieri», probabilmente mossi dal clamore della vicenda, hanno «espresso la volontà di rinunciare all’acquisto» dell’iPad2, ma allo stesso tempo viene confermato che la precedente richiesta «era stata manifestata da 19 su 25 consiglieri».

Proprio quest’ultimo elemento ha creato un nuovo caso. L’opinione pubblica sembra nuovamente divisa, da una parte c’è chi ha apprezzato il passo indietro dei politici che hanno rifiutato il tablet e dall’altra chi vorrebbe che venisse reso pubblico l’elenco dei consiglieri destinatari del regalo hi-tech in modo da garantire la trasparenza tra ente e cittadino.

(articolo pubblicato su Il Corriere del Mezzogiorno.it, 31 dicembre 2011)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...