Sanatano 2° classificato al Premio Rostagno

Una vittoria è pur sempre una vittoria. Ma in questo caso specifico, aldilà del rammarico per il primo posto al concorso “Una storia ancora da raccontare: Mauro Rostagno” del festival del giornalismo di Perugia, quello che rimane va oltre il premio.

Quando ho iniziato a documentarmi e informarmi sulla storia di Mauro, non credevo di poter finire ad affezionarmi e farmi coinvolgere così tanto. Parlando con le persone che hanno conosciuto Mauro, passeggiando per Trapani, visitando l’abbandonata RTC o peggio ancora la Saman di Lenzi, ho provato una grande emozione, davvero unica, mi sentivo circondato dalla sua aura, percepivo la sua voce e vedevo costantemente il suo sorriso. Un grande ringraziamento va ai miei compagni d’avventura, Andrea, Diego e Federico, che mi hanno accompagnato in questo incredibile viaggio. I miei complimenti vanno anche a Davide Pecorelli (vincitore del primo premio) e Paolo Maggioni (menzione speciali) che erano in finale con noi nella categoria video.

Quella di Mauro Rostagno è una storia straordinaria che difficilmente si può raccontare con le parole o con un video, bisogna visitare i luoghi che lui ha vissuto per poter capire veramente cosa significa. Nel nostro piccolo noi ci abbiamo provato, e la vittoria più grande restano le parole di Chicca e Maddalena che con affetto ci hanno confidato della loro emozione nel vedere il nostro video.

La premiazione al Festival del Giornalismo di Perugia, 29 aprile 2012 con Maddalena Rostagno, Marco Rizzo, Enrico Deaglio. Dal minuto 49:48 verrà presentato “Sanatano”

http://webtv.festivaldelgiornalismo.com/v/1423

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...