“Miniere: qual’è la verità?”, convegno a Montedoro (CL)

Miniere ed ecomafia - Convegno a Montedoro (CL)Il prossimo venerdì 17 gennaio a Montedoro, in provincia di Caltanissetta, ci sarà il convegno “Viaggio all’interno delle miniere: qual’è la verità?” organizzato dall’amministrazione locale per parlare dei misteri che lega il territorio nisseno alla miniere dismesse e al possibile smaltimento di rifiuti all’interno delle loro cave.

Per l’occasione sarà proiettata in forma integrale l’inchiesta “Miniere di Stato”, seguirà un ampio dibattito sul binomio: ecomafia e miniera.

– – –

Montedoro. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Federico Messana ha organizzato per il prossimo 17 gennaio alle ore 17,30 un incontro sul tema legato ai “misteri” dei siti minerari dismessi. All’evento è stato invitato l’ex assessore provinciale Totò Alaimo che, di questa problematica, ne ha ormai fatto una vera e propria battaglia a difesa del diritto alla salute e della salubrità del territorio. Proprio grazie a lui, dopo la sua denuncia pubblica, sulla vicenda si sono registrate interrogazioni parlamentari, l’istituzione di una sotto commissione regionale, ma anche incontri e convegni.

Il vice sindaco Renzo Bufalino, nell’annunciare la data del convegno, ha anche reso noto che all’incontro prenderanno parte i giornalisti Saul Caia e Rosario Sardella, finalisti del Premio Morrione 2013 di giornalismo investigativo con l’inchiesta “Miniere di Stato”, il cui filmato è andato in onda su Rai News e che sarà anche proiettato in occasione dell’incontro.

Sempre a Montedoro saranno presenti il geologo Angelo La Rosa, autore del libro “Bosco Ferito, inchiesta su un sito minerario al centro della Sicilia”, e il deputato di Sel Erasmo Palazzotto che ha presentato una interrogazione parlamentare sulla problematica legata ai siti minerari dismessi nel centro Sicilia.

La Sicilia Caltanissetta - 31:12:2013 (Particolare)

«Abbiamo voluto organizzare questo incontro affinché si faccia chiarezza su questa questione che tanto sta facendo e continua a far discutere – ha sottolineato Renzo Bufalino -; è giusto che si accendano i riflettori attorno ai presunti “misteri” delle miniere, utilizzati secondo talune ipotesi per lo sversamento di rifiuti speciali; restando in attesa che le indagini della magistratura facciano il loro corso, riteniamo fondamentale che su questo tema non cali il silenzio».

* Articolo tratto dal quotidiano “La Sicilia” a firma di Carmelo Locurto, titolo “Quei misteri sotto terra”, pubblicato il 31 dicembre 2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...