Mafia, ministro Orlando su beni confiscati: “Italia avanti al resto d’Europa”

Orlando beni confiscatiIl ministro della Giustizia Andrea Orlando (Pd), è intervenuto alla sessione introduttiva della conferenza internazionale sulla confisca dei beni alle organizzazioni criminali organizzata dall’Isisc (Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali) a Siracusa. “In materia di beni confiscati alla mafia – ha esordito il ministro – l’Italia ha costruito una normativa molto avanzata che, tra l’altro, stiamo rafforzando con interventi di riforma. E’ importante che questi strumenti siano omogenei e diffusi a livello europeo ed in questo senso questa iniziativa è un momento di ulteriore verifica e di analisi di grande importanza”. 

.. continua a leggere su Il Fatto Quotidiano.it

 

** L’articolo è stato pubblicato su Il Fatto Quotidiano.it, lunedì 22 settembre 2014 **

Annunci

Di Matteo su responsabilità civile dei magistrati: “Era nei piani della P2”

Responsabilità civile magistrati 1All’incontro “Giustizia, riforme e antimafia” organizzato dall’associazione “Addio Pizzo” a Catania sono intervenuti Sebastiano Ardita, procuratore aggiunto della Repubblica a Messina, Nicola Gratteri, procuratore aggiunto alla Dda di Reggio Calabria, Antonino Di Matteo, sostituto procuratore di Palermo e il giornalista Saverio Lodato.

Di Matteo sul tema della responsabilità civile dei magistrati: “Mi sembra che sia l’ennesima dimostrazione di chi persegue quel fine di ridimensionamento, di burocratizzazione, di asservimento della magistratura al potere politico che era il fine caratterizzante e chiaramente caratterizzato nel programma di rinascita democratica della P2.

…continua a leggere su Il Fatto Quotidiano.it

 

** L’articolo è stato pubblicato su Il Fatto Quotidiano.it, venerdì 13 giugno 2014 **

Falcone vent’anni dopo

PALERMO – La commemorazione del giudice Giovanni Falcone è iniziata ufficialmente ieri, alle 17:00 al Palazzo di Giustizia di Palermo. Al primo piano c’è l’Aula Magna. E’ intitolata a Falcone, Francesca Morvillo e Paolo Borsellino. La sala è piena. In prima fila sono seduti gli ufficiali dell’arma e i magistrati Leonardo Guarnotta, Francesco Messineo, Antonio Ingroia, Giancarlo Caselli, Sergio Lari e i “giudici ragazzini”. Tutti seduti in prima fila, tutti in prima linea contro la mafia. Continua a leggere

La ‘ndrangheta uccise Gianni Versace?

Il 2 dicembre avrebbe compiuto 65 anni. Parliamo di Gianni Versace, lo stilista italiano ucciso nella sua villa di Miami Beach a 52 anni. Una storia che sembrava ormai chiusa, ma che adesso apre un nuovo possibile spiraglio. Continua a leggere