Mascali e Polizzi Generosa sciolti per mafia

Mafia e ComuniPALERMO – Durante il Consiglio dei Ministri di oggi, alla presenza del presidente del consiglio Mario Monti, il ministro Annamaria Cancellieri ha comunicato lo scioglimento di 6 comuni per infiltrazione mafiosa. Tra questi due amministrazioni siciliane: Polizzi Generosa a Palermo e Mascali in provincia di Catania.

Il comune etneo era stato coinvolto in una recente indagine della Procura di Catania sul business dei rifiuti, richiedendo l’arresto del sindaco Filippo Monforte, accusato di corruzione aggravata insieme all’assessore ai Lavori pubblici Rosario Tropea e al dirigente comunale Bruno Cardillo.

Continua a leggere su Il Corriere del Mezzogiorno.it

Chiusura campagna Pdl a Catania, Prestigiacomo attacca Anna Finocchiaro

Pdl CataniaChiusura sotto la pioggia, per la campagna elettorale del Pdl. A Catania arrivano tutti i big siciliani del partito di Berlusconi, dal Segretario Angelino Alfano, giunto in extremis da Napoli, all’ex presidente del Senato Renato Schifani fino agli ex ministri Stefania Prestigiacomo e Antonio Martino. Sull’esito finale del voto Schifani è ottimista: “Vinciamo, in modo particolare in Sicilia…

continua a leggere su Il Fatto Quotidiano.it

Continua a leggere

Siracusa, il ministero decapita la Procura

l ministro della Giustizia interviene sulla Procura di Siracusa, dopo diverse interrogazioni parlamentari. Paola Severino, si è espressa sui rapporti interni al tribunale, definiti da molti come “inopportuni” ed è intervenuta con appositi trasferimenti cautelari su cui si dovrà esprimere il Csm il 13 Settembre…

continua a leggere su Repubblica.it

Continua a leggere

PD Sicilia, un partito a pezzi

«Non calendarizzare la votazione della mozione di sfiducia al presidente della Regione è stato un errore politico grave ed inaccettabile che ha disatteso la decisione della Direzione regionale». E’ quanto si legge nell’energico comunicato stampa pubblicato lo scorso 5 luglio, dopo la riunione a Palermo dei segretari provinciali del Partito Democratico. La tirata d’orecchio è nei confronti di Antonello Cracolici, che non era presente in aula durante la mozione di sfiducia del governatore Lombardo. Continua a leggere

Falcone vent’anni dopo

PALERMO – La commemorazione del giudice Giovanni Falcone è iniziata ufficialmente ieri, alle 17:00 al Palazzo di Giustizia di Palermo. Al primo piano c’è l’Aula Magna. E’ intitolata a Falcone, Francesca Morvillo e Paolo Borsellino. La sala è piena. In prima fila sono seduti gli ufficiali dell’arma e i magistrati Leonardo Guarnotta, Francesco Messineo, Antonio Ingroia, Giancarlo Caselli, Sergio Lari e i “giudici ragazzini”. Tutti seduti in prima fila, tutti in prima linea contro la mafia. Continua a leggere

Lo sbadiglio della crisi

Ennesivo discorso del Premier alla “sua” Camera per chiedere la fiducia. In un aula vuota per l’assenza dell’opposizione (in contrasto con il Governo) al fianco del Cavaliere figuravano tutti i ministri e la maggioranza. Mentre Berlusconi garantiva “Andiamo Avanti”, Umberto Bossi al suo fianco sbadigliava per tutto il tempo. Se neanche Bossi riesce più ad ascoltare i discorsi del Premier, il Governo è davvero arrivato al capolinea?

Questo slideshow richiede JavaScript.