Alla Zanzara Lombardo parla di marijuana, mafia e post-politica

Gli irriverenti Cruciani e Parenzio hanno intervistato nel loro programma La Zanzara: Raffaele Lombardo, durante la puntata del 9 luglio, stuzzicandolo su diversi temi. Si è parlato di assunzioni, mafia, uso di droghe, dimissioni e futuro.

Si comincia subito con Cruciani, che ascoltando il tono basso della voce chiede cosa non vada nel governatore e questi risponde che nell’altra stanza lo «aspettano delle persone» con cui deve concludere una riunione. Un assist per Parenzio che attacca subito parlando di “assunzioni”. Il governatore risponde scherzando: «Certamente, un centinaio almeno, altrimenti non ci provo piacere». Continua a leggere

Annunci

Siracusa, passo indietro dei Consiglieri sull’iPad

L'iPad dei consiglieriSIRACUSA – Ha destato scalpore la proposta dei 19 consiglieri della Provincia di Siracusa che per fronteggiare lo «sperpero di carta» e ridurre «i tempi di corrispondenza» con l’ente, chiedeva l’acquisto di 20 iPad2 da 16 GB per un costo pari ai 13 mila euro. La notizia, in breve tempo, ha fatto il giro del web scatenando l’indignazione dei tantissimi lettori contrari al generoso regalo di fine anno, tanto da provocare una nuova nota della Presidenza del Consiglio Provinciale che, con una determina, revocava l’acquisto dei tablet. Dal comunicato si apprende che «vari consiglieri», probabilmente mossi dal clamore della vicenda, hanno «espresso la volontà di rinunciare all’acquisto» dell’iPad2, ma allo stesso tempo viene confermato che la precedente richiesta «era stata manifestata da 19 su 25 consiglieri».

Proprio quest’ultimo elemento ha creato un nuovo caso. L’opinione pubblica sembra nuovamente divisa, da una parte c’è chi ha apprezzato il passo indietro dei politici che hanno rifiutato il tablet e dall’altra chi vorrebbe che venisse reso pubblico l’elenco dei consiglieri destinatari del regalo hi-tech in modo da garantire la trasparenza tra ente e cittadino.

(articolo pubblicato su Il Corriere del Mezzogiorno.it, 31 dicembre 2011)

Siracusa, i consiglieri provinciali si regalano l’iPad

SIRACUSA – In barba alla crisi e ai tagli voluti dal governo per i consiglieri provinciali di Siracusa piovono regali hi-tech. La decisione è stata presa dal settore «Affari generali» che prevede lo stanziamento di circa 13 mila e 400 euro per l’acquisto di tablet. Secondo la convenzione «Consip mobile 4», stipulata fra l’Ente e il gestore Telecom, ai consiglieri verrà concesso un pacchetto per navigare in internet a 20 giga al mese. Nell’offerta viene inoltre spiegato che si potrà usufruire dei piani tariffari di 8 euro e 47 centesimi al mese e dell’acquisto di uno dei 3 modelli di iPad2 da pagare in 24 rate da 27 euro e 50 centesimi, 24 euro e 25 centesimi oppure 20 euro e 75 centesimi, a secondo dell’apparecchio scelto. Continua a leggere

Silvio game over

Dimissioni del Premier Berlusconi, il web in mondovisione segue la diretta. Ecco le pagine di tutti i giornali online che hanno dato la notizia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche dagli States gridano “Fate presto!”

Stamane l’apertura online del principale quotidiano economico italiano, Il Sole 24 Ore, è stata eclatante: “Fate Presto”. Un chiaro riferimento alle attese riforme e manovre che vengono chieste dall’Italia e dall’estero al Governo italiano, in modo da poter ridurre quel “gap” che si è creato fra gli investitori internazionali e il mercato italiano.

Ma come hanno percepito Wall Street e i principali giornali economici americani alla crisi che ha colpito l’Italia? Ecco una breve rassegna stampa degli articoli più interessanti. Continua a leggere

Lo sbadiglio della crisi

Ennesivo discorso del Premier alla “sua” Camera per chiedere la fiducia. In un aula vuota per l’assenza dell’opposizione (in contrasto con il Governo) al fianco del Cavaliere figuravano tutti i ministri e la maggioranza. Mentre Berlusconi garantiva “Andiamo Avanti”, Umberto Bossi al suo fianco sbadigliava per tutto il tempo. Se neanche Bossi riesce più ad ascoltare i discorsi del Premier, il Governo è davvero arrivato al capolinea?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Doppia poltrona alla siciliana

Tratto dalla pagina del Corriere del Mezzogiorno.it Catania

Lo scorso mese il settimanale l’Espresso, secondo i dati riportati dal sito OpenPolis, aveva pubblicato un elenco di politici, fra deputati e senatori, i quali avevano mantenuto il doppio incarico regionale e nazionale. Oggi fra le pagine del Corriere del Mezzogiorno ricostruisco la storia legislativa che ha consentito a Diego Cammarata e ai suoi colleghi di poter occupare contemporaneamente due poltrone. Un binomio che in passato non era consentito, pena l’ineleggibilità. Secondo i dati di OpenPolis sono 121 i politici con la doppia poltrona e 7 risiedono in Sicilia. Continua a leggere

I paladini dell’antimafia

Come ogni anno in questo periodo osservo con distacco il rituale dei “paladini dell’antimafia”. “Onore a Paolo e Giovanni” gridano, “Strage di Stato” scrivono nei loro striscioni, “Mettiamo tutti la foto di Paolo e Giovanni come profilo facebook” promuovono. Saliranno sui palchi per parlare della mafia. Dispenseranno consigli sull’antimafia. Si faranno intervistare e fotografare vicino i familiari delle vittime. Lanceranno chiari messaggi sostenendo che “Cosa nostra si può sconfiggere e che bisogna lottare”. Durerà tutto 2 o 3 giorni, massimo forse una settimana, e poi? Continua a leggere

Il clemente suicidio

“Se vince De Magistris mi suicido, non si è mai visto un magistrato sindaco di una grande città”, era la provocazione lanciata da Clemente Mastella ai microfoni del programma radiofonico ‘Un giorno da pecora’, andato in onda su Radio2 il 28 aprile. Il deputato dell’Udeur si è però buttato la zappa sui piedi, perché un mese dopo, proprio Luigi De Magistris stravince con un netto divario le elezioni napoletane diventando sindaco della città. Da quel momento si scatena sul web un enorme sbeffeggio nei confronti di Mastella che ne chiede il suicidio.