Gela: le bonifiche eviterebbero 47 morti e 281 tumori ogni anno

Tumori a Gela - Articolo FaiNotizia

È stata calcolata anche la valutazione economica dell’impatto sulla salute dell’inquinamento che si risparmierebbe grazie alla bonifica. Lo studio ha stimato che in media rimuovendo le fonti di esposizione attraverso bonifiche, potrebbero essere evitati ogni anno 47 casi di morte prematura, 281 casi di ricoveri ospedalieri per tumore e 2702 ricoveri ospedalieri per altre cause legate o associabili ad inquinamento. Tutto ciò porterebbe a un beneficio netto che ammonta a 3,6 miliardi di euro per il sito di Priolo e 6,6 miliardi di euro per il sito di Gela…

** …continua a leggere l’articolo completo su FAI NOTIZIA.IT **

Annunci

Veleni di Sicilia 3^ puntata: Milazzo

Veleni di Sicilia - Milazzo

Il terzo e ultimo viaggio nei “Veleni di Sicilia” si conclude con Milazzo, considerata già dal 2002 “area ad elevato rischio di crisi ambientale”. I dati sull’inquinamento sono allarmanti, così come la quantità di polveri sottili rilasciate dalla raffineria.

“La vivibilità a Milazzo e in tutta la valle del Mela è a rischio. La Regione dovrebbe intervenire installando tutte le centraline che non ha mai messo”. La pensano così Giovanni Billa e Giuseppe Pagano, ex operai del petrolchimico che ora chiedono, insieme ad altri 200 ex dipendenti di Eni, il riconoscimento della malattia professionale: hanno contratto l’asbestosi, una malattia che colpisce i polmoni ed è causata dalla lavorazione quotidiana delle fibre di amianto senza le dovute precauzioni…

** continua a leggere su FAINOTIZIA.IT **

Petrolchimici come l’Ilva

Il Reportage n16“Petrolchimici come l’Ilva” è il racconto che vi proponiamo sulle aree dell’industria pesante in Sicilia, firmato insieme a Rosario Sardella, e pubblicato nel nuovo numero della rivista il Reportage (n°16 Ottobre-Dicembre 2013), trimestrale d’approfondimento diretta da Riccardo De Gennaro.

Un viaggio nelle terre dichiarate ad “elevato rischio ambientale” dovuto alla costante esposizione dell’inquinamento industriale, dall’agglomerato di Priolo-Melilli-Augusta, ai poli di Gela e Milazzo. Sversamenti, fuoriuscite di gas, smaltimento illecito di rifiuti speciali e manutenzioni carenti hanno provocato nel tempo una contaminazione ormai inarrestabile. Le popolazioni che vivono a ridosso dei poli industriali aspettano da anni l’attuazione delle bonifiche e la convalida dei piani di risanamento. Nel frattempo però, non si contano più i casi di malattie tumorali e la moltitudine di malformazioni che hanno colpito i lavoratori, i familiari e la cittadinanza che vive ad un passo dagli impianti.

Il Reportage n°16 (Ottobre-Dicembre 2013) è disponibile nelle librerie oppure acquistabile online

I punti vendita in Sicilia dove acquistare una copia de Il Reportage (Clicca qui per guardare la lista completa delle librerie in Italia e all’estero)

Catania

La Feltrinelli Libri – Via Etnea n°283 – Tel.: 095/3529001

Palermo

Broadway Libreria dello Spettacolo – Via Rosolino Pilo n°18 – Tel.: 091/6090305

Siracusa

Libreria Gabo’, di Gagliano Livia – C.so Matteotti n°38 – Tel.: 09316/6255

Miniere di Stato, intervista a Ctzen

MiniereDiStato_ctzenSaul Caia e Rosario Sardella, giornalisti freelance siciliani, sono partiti dai racconti dei residenti delle zone di Caltanissetta, Agrigento ed Enna. Per ripercorre il filo dei via vai di camion sospetti dopo che i siti di estrazione erano ormai chiusi da anni e l’alto tasso di tumori nella zona nonostante l’assenza di industrie. In mezzo, inchieste giudiziarie, intrecci politico-mafiosi e nessun controllo….

Continua a leggere l’intervista su Ctzen.it